Nel corso del biennio 2011-2012, un gruppo di amici del senatore Giulio Andreotti ha promosso una serie di attività per la valorizzazione dell'archivio affidato all'Istituto Luigi Sturzo dal Senatore, tra cui la digitalizzazione di sezioni della documentazione.
    Nel 2013 si è costituito un nuovo Comitato con l'obiettivo di definire gli interventi complessivi di programmazione e di gestione del patrimonio e le attività ad esso collegate e di promuovere e favorire ricerche e studi che possano illustrare ed approfondire l’azione politica e il profilo intellettuale di Giulio Andreotti.
    Il Comitato è così composto:


    • Serena Andreotti, presidente del Comitato
    • Nicola Antonetti, presidente dell’Istituto Luigi Sturzo
    • Nicola Signorello, curatore dell'Archivio
    • Francesco Malgeri, già professore ordinario di Storia contemporanea all'Università degli studi "La Sapienza" di Roma e consigliere dell'Istituto Luigi Sturzo
    • Francesco Lefebvre D'Ovidio, professore ordinario dell'Università degli studi "La Sapienza" di Roma
    • Paola Cagiano de Azevedo, archivista di Stato, Accademia nazionale dei Lincei
    • Angelo Chiorazzo, Cooperativa sociale Auxilium
    • Roberto Rotondo, giornalista
    • Marco Ravaglioli, rappresentante della famiglia Andreotti

    • Il Comitato ha dato inizio a un nuovo ciclo di attività con l'approvazione di un Regolamento per l'accesso e la consultazione della documentazione, che, sulla base delle disposizioni vigenti in materia di legislazione archivistica, consente che vengano messe a disposizione degli studiosi le sole sezioni dell'archivio dotate degli opportuni strumenti di inventariazione.
      Le attività sono dirette e coordinate dalla dott.ssa Luciana Devoti.
      I compiti del Comitato sono:
      - esprimere pareri su richiesta del Comitato per la gestione dell’Archivio Giulio Andreotti su tutte le questioni di carattere scientifico che abbiano rilievo per l’attività di tale comitato;
      - elaborare programmi relativi alla pubblicazione della documentazione contenuta nell’Archivio Andreotti e sovrintendere alla pubblicazione stessa;
      - proporre progetti di ordinamento e ricerca relativi alla documentazione contenuta nell’Archivio Andreotti, da affidare a comitati ad hoc di studiosi e sovrintendere alla realizzazione degli stessi.